Un e-commerce è un’opportunità imperdibile per il tuo business ma per funzionare davvero necessita di uno strumento adeguato di investimenti giusti, strategie precise e ben studiate. Se hai qualcuno che può seguirti in tutto ciò il successo è garantito!

Non ne sei ancora convinto? … Ecco 5 buoni motivi per aprire un sito e-commerce: (clicca QUI per info sul nostro prodotto)

#1. E’ un negozio sempre aperto, pratico e veloce
Il vostro negozio non conosce turno di riposo! 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno; le sue luci sono sempre accese a chiunque voglia entrare. Acquistare on-line è pratico comodo e veloce, con pochi click e ricevendo tutto direttamente a casa. Nessun limite alla vendita!

#2. Aumento della visibilità
Il vostro negozio non conoscerà limiti geografici! Grazie ai principali motori di ricerca e una buona strategia di comunicazione, raggiungerà sempre più utenti che potranno diventare potenziali clienti. Potrà farsi conoscere anche all’estero e conquistare nuove fette di mercato.

#3. Abbattimento dei costi di gestione
Il vostro negozio non riceverà mai la bolletta della luce o del gas! Aprire un e-commerce ti permette di ridurre drasticamente le spese di gestione rispetto ad un negozio fisico: non necessita di un immobile e per quanto riguarda il personale di vendita si può decidere se formare quello già a disposizione o se aggiungere figure specializzate.

#4. Monitoraggio del sito e dei clienti
Il vostro negozio avrà tutto sotto controllo! Grazie a precisi strumenti di analisi sarà possibile raccogliere informazioni preziose sia sui clienti che sui potenziali:

  • chi visita il tuo negozio on-line
  • chi acquista, cosa acquista e con che frequenza
  • quali pagine il cliente visita maggiormente
  • quali sono i prodotti più venduti
  • quanti pezzi sono rimasti in magazzino
  • la frequenza di visita e quella di acquisto
  • chi esce senza acquistare
  • e tanto altro ancora …

Con tutti questi dati a tua disposizione potrai realizzare delle campagne di remarketing mirate e offrire ai clienti esattamente ciò che desiderano.

#5. Fidelizzare la clientela
Il vostro negozio non lascerà nulla al caso! Grazie a pratiche di web marketing, molto semplici e spesso gratuite, è possibile migliorare e rendere costante la fidelizzazione dei clienti, potrai incentivarli a nuovi acquisti con promozioni riservate, personalizzate e studiate sulla base dei dati raccolti monitorando la storia dei loro percorsi di acquisto e di navigazione.

Questi sono solamente 5 semplici motivi per i quali è importante avere un sito di e-commerce. Poi c’è la pratica e ci sono i numeri che raccontano l’importanza dell’e-commerce in Italia e nel mondo.

Nel 2016, 1.6 miliardi di utenti in tutto il mondo hanno acquistato prodotti online spendendo quasi 2 trilioni di dollari, una cifra che raddoppierà entro il 2020. Tra i 10 Paesi con il più alto tasso di penetrazione di vendite online a metà del 2017 non poteva mancare la Cina, seguita da Corea del Sud e Regno Unito: gli Stati Uniti si fermano al settimo posto mentre cresce esponenzialmente in Europa il mercato online della Germania.

Fonte: statista.com

Il mercato dell’ecommerce non conosce crisi ed è in costante crescita, non solo in paesi come Cina e Stati Uniti che hanno fatto da volano a questo settore a livello internazionale, ma anche in Italia. Per quanto riguarda il nostro Paese, il 2017 fa registrare, sin’ora, un aumento degli acquisti online del 17% rispetto all’anno precedente, per un importo pari a 23,6 miliardi di euro.


In Italia la diffusione degli acquisti online ha raggiunto l’88,7% della popolazione
tra gli 11 e i 74 anni nel 2016, con 42,6 milioni di italiani che dichiarano di poter accedere a internet da desktop o da mobile. Il numero di utenti italiani che acquistano online è aumentato del 10% arrivando a 22 milioni di persone tra le quali ci sono anche un consistente numero di habitué che hanno consolidato il loro comportamento d’acquisto ed espresso ripetutamente la loro preferenza ad acquistare online generandola maggior parte degli acquisti tramite canali online. La spesa media degli acquirenti abituali è risultata pari a circa 1.357 euro, a differenza di quella degli utenti che effettuano acquisti una tantum o in maniera episodica che sono circa 5,8 milioni di persone per un importo medio di 284 euro all’anno.

Un altro dato molto interessante è che, per la prima volta, a trainare questo settore, sono i prodotti e non i servizi, con una crescita dei primi del 28% per un importo di 12,2 miliardi, a fronte di soli 7 punti percentuali dei servizi, corrispondenti a 11,4 miliardi di euro.

Iscriviti al nostro webinar gratuito del 22 febbraio: Come aprire un negozio on-line cliccando QUI.

 

Potrebbe interessarti anche il webinar gratuito del 2 marzo: “Email marketing: newsletter e automation” organizzato dal nostro partner MIA CRM. Maggiori info cliccando QUI 

Un e-commerce è un’opportunità imperdibile per il tuo business ma per funzionare davvero necessita di uno strumento adeguato di investimenti giusti, strategie precise e ben studiate. Se hai qualcuno che può seguirti in tutto ciò il successo è garantito!

Non ne sei ancora convinto? … Ecco 5 buoni motivi per aprire un sito e-commerce:

#1. E’ un negozio sempre aperto, pratico e veloce
Il vostro negozio non conosce turno di riposo! 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno; le sue luci sono sempre accese a chiunque voglia entrare. Acquistare on-line è pratico comodo e veloce, con pochi click e ricevendo tutto direttamente a casa. Nessun limite alla vendita!

#2. Aumento della visibilità
Il vostro negozio non conoscerà limiti geografici! Grazie ai principali motori di ricerca e una buona strategia di comunicazione, raggiungerà sempre più utenti che potranno diventare potenziali clienti. Potrà farsi conoscere anche all’estero e conquistare nuove fette di mercato.

#3. Abbattimento dei costi di gestione
Il vostro negozio non riceverà mai la bolletta della luce o del gas! Aprire un e-commerce ti permette di ridurre drasticamente le spese di gestione rispetto ad un negozio fisico: non necessita di un immobile e per quanto riguarda il personale di vendita si può decidere se formare quello già a disposizione o se aggiungere figure specializzate.

#4. Monitoraggio del sito e dei clienti
Il vostro negozio avrà tutto sotto controllo! Grazie a precisi strumenti di analisi sarà possibile raccogliere informazioni preziose sia sui clienti che sui potenziali:

  • chi visita il tuo negozio on-line
  • chi acquista, cosa acquista e con che frequenza
  • quali pagine il cliente visita maggiormente
  • quali sono i prodotti più venduti
  • quanti pezzi sono rimasti in magazzino
  • la frequenza di visita e quella di acquisto
  • chi esce senza acquistare
  • e tanto altro ancora …

Con tutti questi dati a tua disposizione potrai realizzare delle campagne di remarketing mirate e offrire ai clienti esattamente ciò che desiderano.

#5. Fidelizzare la clientela
Il vostro negozio non lascerà nulla al caso! Grazie a pratiche di web marketing, molto semplici e spesso gratuite, è possibile migliorare e rendere costante la fidelizzazione dei clienti, potrai incentivarli a nuovi acquisti con promozioni riservate, personalizzate e studiate sulla base dei dati raccolti monitorando la storia dei loro percorsi di acquisto e di navigazione.

Questi sono solamente 5 semplici motivi per i quali è importante avere un sito di e-commerce. Poi c’è la pratica e ci sono i numeri che raccontano l’importanza dell’e-commerce in Italia e nel mondo.

Nel 2016, 1.6 miliardi di utenti in tutto il mondo hanno acquistato prodotti online spendendo quasi 2 trilioni di dollari, una cifra che raddoppierà entro il 2020. Tra i 10 Paesi con il più alto tasso di penetrazione di vendite online a metà del 2017 non poteva mancare la Cina, seguita da Corea del Sud e Regno Unito: gli Stati Uniti si fermano al settimo posto mentre cresce esponenzialmente in Europa il mercato online della Germania.

Fonte: statista.com

Il mercato dell’ecommerce non conosce crisi ed è in costante crescita, non solo in paesi come Cina e Stati Uniti che hanno fatto da volano a questo settore a livello internazionale, ma anche in Italia. Per quanto riguarda il nostro Paese, il 2017 fa registrare, sin’ora, un aumento degli acquisti online del 17% rispetto all’anno precedente, per un importo pari a 23,6 miliardi di euro.


In Italia la diffusione degli acquisti online ha raggiunto l’88,7% della popolazione
tra gli 11 e i 74 anni nel 2016, con 42,6 milioni di italiani che dichiarano di poter accedere a internet da desktop o da mobile. Il numero di utenti italiani che acquistano online è aumentato del 10% arrivando a 22 milioni di persone tra le quali ci sono anche un consistente numero di habitué che hanno consolidato il loro comportamento d’acquisto ed espresso ripetutamente la loro preferenza ad acquistare online generandola maggior parte degli acquisti tramite canali online. La spesa media degli acquirenti abituali è risultata pari a circa 1.357 euro, a differenza di quella degli utenti che effettuano acquisti una tantum o in maniera episodica che sono circa 5,8 milioni di persone per un importo medio di 284 euro all’anno.

Un altro dato molto interessante è che, per la prima volta, a trainare questo settore, sono i prodotti e non i servizi, con una crescita dei primi del 28% per un importo di 12,2 miliardi, a fronte di soli 7 punti percentuali dei servizi, corrispondenti a 11,4 miliardi di euro.

Iscriviti al nostro webinar gratuito del 22 febbraio: Come aprire un negozio on-line cliccando QUI.

Potrebbe interessarti anche il webinar gratuito del 2 marzo: “Email marketing: newsletter e automation” organizzato dal nostro partner MIA CRM. Maggiori info cliccando QUI